Tanto tuonò…che piovve.

Beppe Grillo, sul suo blog, si scaglia contro il regolamento di Dublino e il trattato di Shengen dicendo testualmente “L’Italia sta diventando un immenso campo profughi”.

Segue analisi delle future ipotesi per limitare l’immigrazione, non ultimo la sospensione del trattato cosi come fatto dalla Germania.

Apriti cielo! Quello che diceva e dice questo giornale da 3 anni viene “santificato” da Beppe Grillo in un’analisi cruenta, ma reale, della situazione attuale.

Solo che questo giornale veniva tacciato di razzismo anche da attivisti del MoVimento 5Stelle nell’ambito della città di Benevento, con modi e forme che sono degenerate provocando poi la scissione in due meet up.

Ora, con la chiara presa di posizione del leader Pentastellato l’ala sinistroide del Movimento cosa farà? Abbozzerà seguendo le idee del leader maximo, oppure ( questa ci sembra l’ipotesi più realistica) essendo duri e puri, si dimetteranno o cesseranno di essere attivisti Pentastellati?

Lo so ,è un boccone difficile da digerire ed è una vittoria su quelle posizioni che, lontane dall’essere razziste come qualcuno voleva far credere, ci contraddistinguono da anni, in base a ciò che si vede e alla realtà nuda e cruda.

Una realtà che qualcuno fingeva o finge di non vedere, con l’accoglienza indiscriminata che in questi anni ci ha contraddistinto, con il business dei migranti (con infiltrazioni malavitose) in costante crescita, con la venuta di possibili terroristi mai controllati ne censiti.

Grillo lancia l’allarme prendendo, dopo tante posizioni ondivaghe, una posizione chiara, limpida, cristallina, che però contrasta con le ideologie di una parte del MoVimento.

Si attendono ora eventuali reazioni…e magari,qualcuno che ha parlato in questi anni a vanvera ,ora non potrà far altro che zittirsi o dimettersi.

Non ci sono altre vie…la politica, quando c’è un leader che ne detta le regole, è questa.

Adesso tocca a voi, o bere o affogare.

SIC TRANSIT GLORIA MUNDI

Felice Presta